/* Haloscan enabling */

Wednesday, January 03, 2007

Sono fuori dal tunnel-lel-lel ..


Please click here to be redirected to Abr's newer blog.



This is my last post here.
Sono fuori dal tunnel-lel-lel-lel: apre la nuova casa virtuale di Abr, siete tutti invitati.
Tanto per cambiare, si chiama Ne quid nimis; il quartiere è lo stesso, la casa ci pare più confortevole e moderna.

Unica differenza nell'indirizzo, lo zero al posto della "o" di Neo. Potete correggere agevolmente il vostro link, o prelevarlo direttamente qui sopra.

Il trasloco si è compiuto durante le vacanze natalizie; abbiamo inutilmente atteso per un po' la promessa possibilità di migrare l'Url alla nuova versione, ma sinora gnente, per cui finalmente partiamo, fregiandocene altamente dei ranking raggiunti e degli ecosistemi dell'orso laido; anche nel mondo reale, non abbiamo mai avuto timori a ricominciare.
A breve reindirizzeremo il vecchio blog (questo) al nuovo sito, giusto per far trovare la strada a tutti con calma e senza fretta.
Come dite? Perchè cambiare? Beh a parte che il cambiamento è l'unica costante nella vita (come ben sanno i conservatori), trattasi di puro divertissement techno-geek; dillà i contenuti saranno del tutto analoghi a questi diqquà (brutta notizia eh?), quello che cambia sarà il contesto.
La piattaforma Blogger "Traditional" non ci aveva deluso e mai piantato in asso, ma iniziava a starci un po' strettina, soprattutto confrontandoci nelle frequentazioni delle blogstar che incontriamo al Roxy Bar ...

(il seguito della storia qui)

4 Comments:

Blogger Paolo said...

cambio il link! ciao

3/1/07 9:32 PM  
Blogger Abr said...

tnxs Paolo!

3/1/07 10:01 PM  
Anonymous Anonymous said...

Messaggio n°153 del 08/03/2007

INPS, ELOGIO DELLA FOLLIA

I principali risultati previsionali aggiornati si riassumono in:

. 1.394 milioni di euro di avanzo economico con un miglioramento di 668 milioni di euro rispetto ai 726 milioni delle previsioni iniziali;
. 120.976 milioni di euro di entrate contributive, con un incremento di 754 milioni rispetto alle previsioni originarie;
. 180.381 milioni di euro di prestazioni istituzionali, con un incremento di 191 milioni rispetto alle previsioni iniziali. In particolare la spesa per pensioni è stata aggiornata in 155.653 milioni, con un incremento di 68 milioni;
. 74.929 milioni di euro di apporti complessivi dello Stato, in termini finanziari di cassa, con un incremento di 2.244 milioni rispetto alle previsioni iniziali.
Per effetto del previsto risultato economico di esercizio, il patrimonio netto dell'Inps al 31 dicembre 2006 è aggiornato in 25.784 milioni di euro.

Osservando i dati economici dell'INPS nel 2006 c'è solo da elogiare la follia di chi da ancora soldi a questo ente.
Ammesso questi dati siano veritieri emerge la tragicità folle della situazione del principale ente previdenziale pubblico: un disavanzo di "soli" 60 MILIARDI di euro! Ed un "apporto" dello stato di 75 MILIARDI di euro di entrate generali che vanno a finanziare pensioni ed assistenza varia. Per un totale erogato ammontante a 180 MILIARDI di euro pari a 355 MILA MILIANRDI di vecchie lire!
Cifre da brivido.
Dicono che in realtà i conti di tutto il sistema previdenziale pubblico stanno migliorando.
Ma allora perché parlano un giorno sì e l'altro pure di RIFORMA delle pensioni?
Poi lo strano giochetto del "miglioramento rispetto alle previsioni". Previsioni di chi?
A noi sembra una faccenda del tipo; la nostra squadra ha perso 3-0, noi facciamo credere che ci aspettavamo perdesse 5-0. Così possiamo rigirarla per fare credere che ha vinto 2-0!
La verità è ineluttabile, i conti dell'INPS (e di tutto il sistema previdenziale pubblico) sono inderogabilmente volti al collasso poiché, da un lato, non è possibile eliminare;

. il patologico abnorme assistenzialismo al Sud, anzi negli scorsi anni è aumentato a differenza di ciò che fanno credere i giornali
. il disagio sociale anzi deciso ad aumentare e quindi la spesa assistenziale, per la crisi economica, anche al Nord, e non solo per l'ingresso incontrollato di stranieri poveri

e dall'altro i contributi introitati sono destinati a calare per:

. l'emigrazione delle produzioni "labour intensive", sia per l'aumentare inverecondo delle imposte (per mantenere i "parametri europei"), sia per la forza dell'euro che rendono impossibile la competizione alle aziende private
. il dilagare del lavoro nero anche al Nord per l'eccessivo carico fiscale/contributivo e la non convenienza alla regolarità (come già avviene al Meridione)

Da aggiungere che l'impoverimento di sempre maggiori strati della popolazione eroderà anche la non trascurabile fetta di coloro che versano le cosiddette "volontarie" riducendo ulteriormente le entrate.
Eppure forse, diciamo forse, un modo per salvare la baracca esisterebbe; pagare le pensioni solo a chi ha effettivamente versato i contributi o, e in un certo qual modo è la medesima cosa, separare la PREVIDENZA dall'ASSISTENZA.
Ma lo sapete; se così fosse significherebbe erogare le prestazioni previdenziali solo nel "Lombardo-Veneto" ed in poche altre zone della sventurata penisola.
Le bugie hanno le gambe corte ed il naso lungo dei politici pusillanimi del "basso impero" italico.

Canna-Power Team

http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

PODCAST: http://www.fottilitalia.com/ABpodcasting.rss

9/3/07 10:53 AM  
Blogger Convenor said...

Ti supplico il favore di mettere un link al nostro websito umile dall'Irlanda sul tuo sito web. Sarebbe un atto di gentilezza se volesse dire ai tuoi lettori sui nostri poveri sforzi.

Molte grazie a tutti!

Convenatore
Associazione San Conleth di Eredità Cattolica (Irlanda)

8/9/10 12:43 PM  

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home