/* Haloscan enabling */

Friday, December 29, 2006

Menomale finisce qui

Fine anno, tempo di bilanci.
Innanzitutto, diciamolo, il 2006 è stato anno caratterizzato da
grandi truffe.
Non per caso è l'anno del bojardo Prodi, l'uomo della truffa con destrezza Euro, vincitore ad aprile con lo 0,06%, record mondiale di distacco minimo rilevato nei Paesi in via di Sviluppo.
Caso ancor più unico, se si considera che i "perdenti" potevano contare sul Ministro degli Interni in carica (solo sulla carta però: l'avete mai visto in faccia?).
Dopodichè, solo mutismo rassegnazione e reazioni scomposte - si sa , le sconfitte sconvolgono i follower; qualche
ragazzino deve ancora farsene una ragione, e cerca le colpe non mai in sè, ma in chi ha inquinato l'acqua sua altissima purissima levissima.
Altra truffa targata 2006: il divergere lontano l'attenzione delle masse nel mentre le scuoi vive, classica tattica da dictatura populàr sudamericana
.
d'Alema ,che è uno serio, cresciuto a pane e visite a Mosca, bombardava la Serbia; 'sti ignavi e appiattiti qui ci hanno riprovato subito con lo sbarco in diretta in Libano, ma non hanno cavato molti ragni dal buco.
Han mobilitato allora i debol pensanti sempre pronti, facendo emergere i cosiddetti "temi civili", si quelli decisivi, che toccano la vita quotidiana di tutti: l'eutanasia, i "patti di convivenza civile".
Temi indubbiamente cruciali per l'avanzamento della civiltà, prioritari rispetto a immigrazione e declino demografico ed economico; sollevati in contemporanea ai provvidenziali scioperi dei giornalisti
(sarà un caso che gli Editori, allineati ai Poteri Forti, non gli rinnovano il contratto?), proprio nel mentre approvavano a colpi di 1365 commi o giù di lì la Finanziaria Truffa dei 25 miliardi occultati.
Mica finisce qui, con la triste fine di Welby e il prossimo riso in testa per la perenne felicità di qualche gayo (come siete cheap, amici dell'altra sponda: proprio le parti più trite materiali e deteriori dei rapporti etero dovevate far oggetto di desiderio? Prego accomodatevi che mi scappa da ridere).
Tristezze (in-)civili da pensiero debole a parte, s'apre piuttosto ora la truffa della "fase due", quella delle "liberalizzazioni", trionfalmente inaugurate mesi fa dal Bersani, l'ex-cacicco comunista dell'Emilia, con la cacciata dei tassisti e dei farmacisti dal Tempio.
I "Volonterosi" collabo-liberisti, finito con Welby, hanno scelto la battaglia dei "sette giorni per aprire una attività"; Prodi risponde : "basti un giorno solo!"; applausi scroscianti dai Giavazzi dissociati ma non pentiti.
Le verginelle ne discuteranno col Governo (in fig.: Capezzone a dex., cacciato dall'ufficio di un alterato Visco in alto, con altri "volonterosi" che tentano il soccorso a sin.: Cap out of Hell).
Costoro, da liberal statalisti (liberal socialisti, o liberal) quali sono, memori dell'approccio vincente della Finanziaria, per semplificare i regolamenti, faranno una legge di un articolo in 1365 commi.
Finirà che l'aspirante imprenditore dovrà "solo" far apporre su un unico foglio 1365 timbri di 1365 diversi Enti Para-Assistiti (Sindacato e Forestali Calabri inclusi), entro e non oltre sette giorni.
Ovviamente utilizzando solo mezzi pubblici e pagando ogni singola marca da bollo con carta di credito o versamento bancario, tra le 11.00 e le 13.00 da mercoledì a venerdì, prefestivi esclusi.
Le verginelle Volonterose sentitamente ringrazieranno e come Chamberlain sventoleranno il foglietto firmato in conferenza stampa.
Anno di Truffe ad altissimo livello insomma; altamente simbolico dell'andazzo è stato in tal senso il campionato di calcio.
Schiacciato il mafiosetto de provincia e il suo ramificato clan di pericolosi guardialinee, finalmente dagli atri muschiosi dai fori cadenti emerge il trionfo dei moralmente superiori, cioè la seconda squadra de Milan.
Della serie, se non te la dànno mai (la vittoria), nemmeno quando paghi, pedìni o tarocchi anagrafe e passaporto, allora prenditela virtuale, a tavolino.
Finalmente si può affiancare all'icastica sentenza del mitico Prisco ("Il Milan è stato due volte in B: la prima pagando, la seconda gratis"), un'altra: "
L'Inter ha vinto due scudetti negli ultimi venticinque anni: il primo togliendolo ai vincenti sul campo, il secondo togliendo i vincenti dal campo".
Fonte di ispirazione a Prodi per rimanere a galla, immagino. Speriamo quest'anno passi via presto vah.

9 Comments:

Anonymous Elly said...

Perchè, nonostante che questo anno finisca qui, continuo a pensare ad una frase di Murphy? Forse perchè il peggio deve ancora arrivare?

"Sorridi, domani andra` peggio"

Buon anno comunque, sperando che sia sereno davvero, in tutti i fronti.

Elly

30/12/06 12:55 PM  
Blogger Abr said...

Grazie Elly, personalmente tendo all'ottimismo, anche se segnali francamente non ne vedo.
Questo Governo basato sul ricatto e guidato da un professionista della truffa secondo me uscirà anche dalle secche della riforma pensioni e dei Pacs, e se ne fregherà della sonora batosta alle Amministrative.
Potere per il potere, si sono allenati per decenni.
Insomma, sono preparato al peggio e quindi mi aspetto il meglio.

30/12/06 3:05 PM  
Anonymous ringo said...

Noi l'anno prossimo sventoleremo il portafoglio vuoto, ma pazienza: ci ha promesso la felicità e sai com'è: quando non hai niente, non hai nemmeno niente di cui preoccuparti.
Buon anno Danny
(Ps: pure io tendo all'ottimismo, sia ben chiaro)

30/12/06 9:04 PM  
Blogger Abr said...

Brett, ci vuole tutti poveri ma belli, come lui ... ;-)
Buona fine e miglior principio.

30/12/06 10:04 PM  
Blogger Otimaster said...

Tanti auguri amico mio.

31/12/06 9:36 PM  
Blogger Abr said...

Tanti auguri anche al mitico mi-amigo Master

1/1/07 1:52 AM  
Anonymous Mthrandir said...

Quando parli così del trofeo Moratti, ti bacerei. Sul resto non commento nemmeno che tanto dovrei solo darti ragione;-)
Mthrandir

2/1/07 11:50 PM  
Blogger Abr said...

Tnxs Mth., anche senza bacio mi fa piacere notare che 'a cosa è reciproca ;-)

3/1/07 8:04 PM  
Anonymous Anonymous said...

Messaggio n°153 del 08/03/2007

INPS, ELOGIO DELLA FOLLIA

I principali risultati previsionali aggiornati si riassumono in:

. 1.394 milioni di euro di avanzo economico con un miglioramento di 668 milioni di euro rispetto ai 726 milioni delle previsioni iniziali;
. 120.976 milioni di euro di entrate contributive, con un incremento di 754 milioni rispetto alle previsioni originarie;
. 180.381 milioni di euro di prestazioni istituzionali, con un incremento di 191 milioni rispetto alle previsioni iniziali. In particolare la spesa per pensioni è stata aggiornata in 155.653 milioni, con un incremento di 68 milioni;
. 74.929 milioni di euro di apporti complessivi dello Stato, in termini finanziari di cassa, con un incremento di 2.244 milioni rispetto alle previsioni iniziali.
Per effetto del previsto risultato economico di esercizio, il patrimonio netto dell'Inps al 31 dicembre 2006 è aggiornato in 25.784 milioni di euro.

Osservando i dati economici dell'INPS nel 2006 c'è solo da elogiare la follia di chi da ancora soldi a questo ente.
Ammesso questi dati siano veritieri emerge la tragicità folle della situazione del principale ente previdenziale pubblico: un disavanzo di "soli" 60 MILIARDI di euro! Ed un "apporto" dello stato di 75 MILIARDI di euro di entrate generali che vanno a finanziare pensioni ed assistenza varia. Per un totale erogato ammontante a 180 MILIARDI di euro pari a 355 MILA MILIANRDI di vecchie lire!
Cifre da brivido.
Dicono che in realtà i conti di tutto il sistema previdenziale pubblico stanno migliorando.
Ma allora perché parlano un giorno sì e l'altro pure di RIFORMA delle pensioni?
Poi lo strano giochetto del "miglioramento rispetto alle previsioni". Previsioni di chi?
A noi sembra una faccenda del tipo; la nostra squadra ha perso 3-0, noi facciamo credere che ci aspettavamo perdesse 5-0. Così possiamo rigirarla per fare credere che ha vinto 2-0!
La verità è ineluttabile, i conti dell'INPS (e di tutto il sistema previdenziale pubblico) sono inderogabilmente volti al collasso poiché, da un lato, non è possibile eliminare;

. il patologico abnorme assistenzialismo al Sud, anzi negli scorsi anni è aumentato a differenza di ciò che fanno credere i giornali
. il disagio sociale anzi deciso ad aumentare e quindi la spesa assistenziale, per la crisi economica, anche al Nord, e non solo per l'ingresso incontrollato di stranieri poveri

e dall'altro i contributi introitati sono destinati a calare per:

. l'emigrazione delle produzioni "labour intensive", sia per l'aumentare inverecondo delle imposte (per mantenere i "parametri europei"), sia per la forza dell'euro che rendono impossibile la competizione alle aziende private
. il dilagare del lavoro nero anche al Nord per l'eccessivo carico fiscale/contributivo e la non convenienza alla regolarità (come già avviene al Meridione)

Da aggiungere che l'impoverimento di sempre maggiori strati della popolazione eroderà anche la non trascurabile fetta di coloro che versano le cosiddette "volontarie" riducendo ulteriormente le entrate.
Eppure forse, diciamo forse, un modo per salvare la baracca esisterebbe; pagare le pensioni solo a chi ha effettivamente versato i contributi o, e in un certo qual modo è la medesima cosa, separare la PREVIDENZA dall'ASSISTENZA.
Ma lo sapete; se così fosse significherebbe erogare le prestazioni previdenziali solo nel "Lombardo-Veneto" ed in poche altre zone della sventurata penisola.
Le bugie hanno le gambe corte ed il naso lungo dei politici pusillanimi del "basso impero" italico.

Canna-Power Team

http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

PODCAST: http://www.fottilitalia.com/ABpodcasting.rss

9/3/07 10:56 AM  

Post a Comment

<< Home